Blog
22 Aprile 2018
CRISI DI COPPIA: come può aiutare lo psicologo
CRISI DI COPPIA: come può aiutare lo psicologo

I motivi che possono dar vita ad una crisi all’interno della coppia possono essere diversi, così come possono essere diversi i modi per affrontarla. Rivolgersi allo psicologo può essere un modo per affrontare la crisi; c’è chi si rivolge allo psicologo fin da subito, chi sceglie di consultarlo dopo aver tentato di risolvere il problema autonomamente, ci sono persone che restano scettiche sul fatto di rivolgersi allo psicologo anche dopo aver accettato di sottoporsi ad una terapia su richiesta del partner. Molti pensano, soprattutto i partner che vogliono a tutti i costi “salvare la coppia”, che lo psicologo serva proprio a questo, a risolvere tutti i problemi e a far ripartire la vita di coppia. Per molti, rivolgersi allo psicologo, rappresenta l’ultimo tentativo possibile, prima di un’eventuale separazione.

Ma in realtà che cosa può accadere all’interno di una seduta psicoterapeutica di coppia? E quali possono essere gli obiettivi?

Ovviamente ogni psicologo può avere il proprio stile e potrà approcciarsi alla coppia seguendo le indicazioni del proprio orientamento.

Io personalmente ritengo che un presupposto fondamentale, per la buona riuscita della terapia, sia quello di saper creare una speciale alchimia con i membri della coppia e/o della famiglia; che cosa si intende per alchimia? Forse quella complicità, con ciascun membro della coppia e con la coppia come entità unica, che ci fa sentire parte integrante della famiglia. Solo in questo modo si potranno guidare i partners verso l’esplorazione dei vari aspetti che caratterizzano il funzionamento della coppia (capacità di comunicare, di sostenersi reciprocamente, la sfera sessuale ed affettiva, ecc.). In alcuni casi sarà importante dedicare un “tempo” all’esplorazione dei rapporti con le famiglie di origine. Non si esclude la possibilità di invitare in terapia altri membri della famiglia, ad esempio, e come accade frequentemente, i figli; gli altri membri della famiglia possono rappresentare delle “voci” interessanti che possono arricchire, con il loro punto di vista, i contenuti della terapia con le diverse sfaccettature. Ovviamente questo potrà accadere solo con il consenso dei membri della coppia. In terapia sarà anche possibile sperimentare modi diversi di comunicare e di stare insieme attraverso metodi pratici; in alcuni casi si usa prescrivere dei compiti da svolgere a casa.

La terapia potrà aiutare i partners a ritrovarsi e quindi a proseguire la loro vita in coppia, potrà aiutare i parners a capire i motivi della crisi o dei problemi e quindi a prevenire altri momenti difficili, oppure potrà aiutare i partners a separarsi nel modo più “maturo” possibile.

nessun commento 7

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi